Gran villa con piscina a Capri, l'isola più esclusiva d'Italia

Pezzogna all’acqua pazza

La pezzogna è un pesce mediterraneo di fondo davvero squisito, quindi non ha bisogno di preparazioni complesse; procuratene una o due freschissime (circa 1,5 kg), 200 grammi di pomodorini, aglio, olio, sale, basilico (che troverete in giardino!) ed un bicchiere di vino. Pulite e salate il pesce all’interno; In una padella grande fate imbiondire l’aglio con il peperoncino, aggiungete i pomodorini, il pesce, il vino bianco, un bicchiere d’acqua, il basilico e cuocetelo coperto per venti minuti. Sentirete il profumo del mare!

Penne aumm aumm

Gli ingredienti per 6 persone sono: mezzo chilo di penne rigate, 1 chilo di melanzane, 1 chilo di pomodorini freschi, 300 g. di provola fresca, olio, sale e parmigiano. Tagliate le melanzane a dadini  e soffriggetele in olio; a parte, fate una salsetta con olio, cipolla e pomodorini tagliati a metà; quando le melanzane sono ben fritte, mettetele prima su di un foglio di carta assorbente, poi versatele nella salsa e fate cuocere ancora qualche minuto. Quando la pasta sarà cotta, colatela e “spadellate” tutto insieme, aggiungendo la provola tagliata a dadini, un po’ di parmigliano e via a tavola!

Pizza

Vi consigliamo di dedicare una serata alla tradizione della Pizza napoletana, il piatto più famoso del mondo, che potrete preparare nel forno a legna della taverna da soli o con l'ausilio di un pizzaiolo caprese "a domicilio".  Consigliamo la ricetta, semplice e gustosa, della pizza Margherita con i colori della bandiera italiana - bianco mozzarella, rosso pomodoro  e verde basilico - la pizza dedicata alla piemontese regina Margherita nell'ottocento.

Ecco la ricetta della pizza, da preparare tutti insieme perché sia anche un evento divertente! Occorre accendere della legna nel forno qualche ora prima della cena, alimentare la brace che si formerà fino a quando la cupola interna del forno non sarà bianca.  La legna che troverete a disposizione è di alberi da taglio del giardino, non contiene pesticidi ed è a giusta stagionatura. Al lato del forno, trovate un ripiano in marmo bianco che è dedicato alla lavorazione della pizza. Le quantità che seguono sono sufficienti per 4 pizze.L'impasto va preparato nel pomeriggio e ogni chilo di farina richiede 600 ml di acqua tiepida, 25 gr di lievito di birra, 6 cucchiai di olio, un cucchiaino di sale; la farina si dispone a fontana, a centro si versa l'acqua, poi il lievito, l'olio ed il sale e si lavora fin quando l'impasto non è elastico e si stacca dalle mani. Si lascia riposare l'impasto per la lievitazione, coperto da un canovaccio, per un paio di ore; poi si lavora ancora un po' e si divide in pagnottelle da 250 gr circa che ancora riposano e crescono per un'ora. Nel frattempo, un chilo di fiordilatte o mozzarella sarà tagliata in listarelle e messa in un colino così che si asciughi un po' ed i pomodori pelati, circa un chilo, saranno tagliati e conditi con sale ed infine aggiunti a mezzo chilo di passata di pomodoro; il basilico sarà lavato e messo ad asciugare all'aria. Ogni pagnottella, infine, sarà stesa a forma di disco di circa 30 cm di diametro, condita con il pomodoro quasi fino al borgo, coperta da pezzetti di mozzarella sparsi, un filo di olio ed il basilico. Le pizze vengono poi disposte, una alla volta, sulla pala di legno e velocemente adagiate al centro del forno, girate in tondo con la pala di ferro un paio di volte ed dopo qualche minuto estratte dal forno e fatte scivolare in un grande piatto da pizza!  Buon appetito!

In alternativa, vi consigliamo di rivolgervi a Michele, un ottimo pizzaiolo caprese, che preparerà per voi a Villa Batiuska  una divertente festa delle pizze!

Villa Batiuska -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - Tel. +39 3312221954